sabato 16 agosto 2008

I miei primi 15km

Missione compiuta, 15km completati, è la mia miglior distanza, ho fatto 3km in più dei 12 che fino ad ora avevo corso. Mattina quasi ideale, i temporali di ieri e il vento di questa notte hanno tolto molta umidità (35%) con 20 gradi, ma il vento ha continuato anche oggi a imperversare e chissà perché mi sembrava ce l’avessi sempre contro. Mi sentivo bene, soprattutto di mente, ed è la cosa più importante secondo me. Mentre correvo sentivo le voci di Alvin e Furio che mi rammentavano quello che mi hanno scritto nel blog ma non ci sono riuscito, perché come i tempi evidenziano ho iniziato “veloce” e finito lento, avrei dovuto fare l’incontrario ma l’inesperienza ha giocato la sua parte e concedetemelo, anche il vento ha avuto la sua, anche se non cerco scuse. Sensazioni belle, ho perfino scattato gli ultimi 150mt anche se l’idea era di accelerare ai 500 ma la stanchezza la sentivo. Poi 3/4 minuti di recupero passivo e ho terminato con i mie soliti 2km di defaticamento per un totale di 17km, altro “record”. Questi ultimi 2km personalmente mi servono mentalmente oltre che ai muscoli perché termino la seduta con un ricordo positivo degli ultimi metri.

km 15 = 1h24'42" < >5'48"< > km + veloce il 1° = 5'16"< > km + lento il 14° = 6'00" <

10 commenti:

runners per caso ha detto...

chissa' cosa darei per fare 15 km a 5.48 dai grande che fra qualcvhe mese neanche farai 5km come noccioline forza daniiiiii

Daniele ha detto...

Ciaooo Denise e grazie per l'incoraggiamnento. Divertiamoci... è la cosa principale.

Furio ha detto...

Daniele, dici proprio bene, l'importante è divertirsi ed avere sensazioni di benessere ogni volta che si corre; importante anche per questi motivi è correre con la "giusta velocità" fin dall'inizio;) ...ma non farti menate con vocine nella testa :D

Sei stato molto bravo a tenere ugualmente un buon ritmo, malgrado la partenza troppo veloce, che ti ha tolto freschezza negli ultimi km; questi (dal 12 al 15)sono proprio quelli in cui avresti comunque sofferto maggiormente, non avendoli mai raggiunti prima come distanza.

Ora essendo giustamente la cosa principale divertirsi, dovresti pensare, se non l'hai già fatto a cosa vuoi fare...i pensieri che esprimi nel tuo blog, mi suggeriscono certe distanze e percorsi...

Se non ho capito male corri da pochi mesi ed allungare troppo la distanza ora alla lunga potrebbe farti male; un "consiglio salutare", se non oso troppo, sarebbe alternare due tipo di settimane tipo, ad esempio:

-una settimana con un progressivo di circa 10km ed il resto fondi lenti di massimo 12km.
-l'altra settimana con il lungo/lunghissimo, che ti dia un autonomia massima (raggiungibile con 2km in più alla volta) di 20km(fra un paio di mesi), che alla tua andatura (e percorsi accidentati) non sono di certo uno scherzo (2ore circa)..ed il resto delle uscite di fondo lento.

Dovresti procedere con prudenza e per gradi, se vuoi correre nel verde, il cronometro non ha un gran significato ;)
Ora fai veramente tuoi i 15 km, ricorrili magari fra due settimane e quando ne avrai voglia prova il tuo primo progressivo, 5 km lenti + 3 medi + 2 veloci, tutto a sensazione; almeno il 90% dei km che fai ora devono essere di "fondo lento", servono a costruirti e senza quelli si dura poco; prendere l'abitudine di correre quando ne hai voglia, l'ultimo(i) km più velocemente può essere ora oltre che stimolante, anche molto allenante; il recupero è ancora più importante, è durante il riposo tra gli allenamenti che si migliora; un semplice schema di allenarsi dunque potrebbe essere(3 uscite settimanali):

riposo - lento - riposo- lento collinare- riposo - riposo -progressivo(o lunghissimo)

oppure:

oppure con 4 uscite:
lento - riposo - lento collinare - riposo - lento - riposo - progressivo(o lunghissimo)

Spero di averti dato qualche informazione utile ;) ciao

Daniele ha detto...

Osa osa pure Furio, sono felice del tuo interessamento e dei tuoi suggerimenti. In effetti un po di ordine alle mie idee lo devo fare. Fino ad ora sono stato come un bambino che vuole conoscere il mondo, i 15km sono stati uno stimolo, una prima sfida diciamo, come del resto per ora lo sono i tempi, mi servono per capire la mia base. Ora sarebbe giusto cominciare a fare le cose con una certa logica. Si, sono 3 mesi che corro e il mio sogno sarebbe di correre tra le montagne, ma se scoprissi col tempo che non sono tagliato fisicamente ai forti dislivelli, sarei felice ugualmente di correre da qualsiasi altra parte e in quel caso le mie mete diventerebbero le mezze e le maratone o le normali tapasciate domenicali. Ti dirò, in questi mesi di curiosare qua e la per il web ho scoperto le Ultramaratone: paesaggi sconfinati, lunghe strade, deserti e foreste, l’importante sarebbe correre. Il nome che ho scelto per questo blog vuole essere beneaugurante ma non vincolante. Adesso butterò giù un programmino con i tuoi consigli anche se la cosa che mi frega è il collinare, purtroppo abito in pianura che più pianura non si può e le prime colline le ho a 30km circa, in settimana con il lavoro è praticamente impossibile raggiungerle.

Furio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Furio ha detto...

La cosa fondamentale è, come in tutto, andar per gradi; io non lo feci e il secondo anno ne ho pagate le conseguenza.
Il mio suggerimento non vorrebbe essere una tabella, ma solo di assecondare la mente ed il corpo, concedendogli i giusti riposi (e quel semplice schema tipo dovrebbe farlo).
Divertirsi è la cosa fondamentale l'hai detto tu stesso, le gare domenicali potrebbero esserne una fonte, l'aria che vi si respira è leggera e si passa del tempo in compagnia...il resto verrà da solo con il tempo ;)

Daniele ha detto...

OK Furio ho recepito il messaggio, spero che il tempo mi sia amico.

Alvin ha detto...

Beh, fossi in te non avrei dubbi a seguire i consigli di Furio, bazzico il suo bel blog e dai consigli che ti da e dalla mia poca esperienza di corsa, posso dirti che i suoi suggerimenti ti terranno sicuramente lontano da infortuni e sovvraccarichi, vai per gradi, e ogni mese e mezzo guardati indietro, fatti due conti e se stai bene abbassa il ritmo di 4-5 secondi...a primavera potresti lanciarti in una mezza come prima esaltante esperienza...certo non partendo a cannone come oggi...dico bene Furio?
In bocca al Lupo e che il vento ti sia amico la prossima volta!

Daniele ha detto...

Certo Alvin, non ho nessun dubbio a seguire i suggerimenti di Furio come ascolto tutti i consigli di chi corre da più tempo di me e ha maggiore esperienza, come i tuoi.
Meno male che non mi hai augurato "in culo alla balena"

Furio ha detto...

Alvin e Daniele, corro da poco più di due anni, di esperienza per cui ne ho poca anche io; spero di aver imparato qualcosa dai miei errori, ma mi considero a tutti gli effetti un neo-runner; c'è sempre da imparare dalle esperienze di tutti.
Buone co(r)se ;)