mercoledì 29 ottobre 2008

Grazie Dio Pluvio

Pioggerella e un po di vento, diciamo che Dio Pluvio mi ha risparmiato per questa sera! Comunque sono uscito per la prima volta senza il mio compagno (leggi Garmin), anche se dicono che sia a prova d’acqua non voglio rischiare, tanto per una volta l’ho lasciato a riposo. 1h ora di corsa facendo un bel minestrone tra cambi di ritmo e allunghi, senza media e tempi al km mi sono mancati i punti di riferimento facendomi sentire come un non vedente! In base alle mie medie attuali dovrei aver fatto 12 km, metro più metro meno. Alla fine sono soddisfatto per il lavoro svolto, domani pomeriggio ci dovrebbe essere una tregua del maltempo. Il percorso che normalmente faccio in settimana e in questo periodo, tra le strade della mia zona, è ricco di curve a gomito e marciapiedi, l’asfalto bagnato e le foglie cadute dagli alberi lo rendono un attimo complicato, se poi si aggiunge la scarsa luce o addirittura l’oscurità completa in certi punti, è tale così da farmi essere prudente in certi passaggi, lo preferisco senza dubbio con l’asciutto. Ciao ragazzi e a domani.

10 commenti:

La Polisportiva ha detto...

Con pioggia e conseguente bassa visibilità il rischio non trascurabile è non essere facilmente visibili alle auto, anche tra le vie della città e traffico "lento". Consigliabile indossare indumenti con inserti riflettenti ed esser cauti..mai però rinunciare ad allenarsi "solo" perchè piove! (lo dico anche per me...;-)
Ciao e buone co(r)se

Danirunner ha detto...

@la polisportiva, hai fatto centro, non l'ho detto nel post ma io indosso il gilet riflettente tipo quello che bisogna avere in macchina oltre ai vari capi tecnici a loro volta con annessi riflettenti. Certo, non bisogna mai rinunciare all'allenamneto per la pioggia, ma un conto è la pioggia normale e un altro è quella torrenziale!

Gianluca Rigon ha detto...

In effetti, se la pioggia è torrenziale meglio starsene a casa !

Francarun ha detto...

Ti sei allenato a sensazione....ogni tanto fa bene anche correre senza riferimanti !
Poi d'ora in avanti c'è da sperare poco nel bel tempo !

GIAN CARLO ha detto...

Calcola che io con il buio non riesco proprio a leggerlo il garmin. Senza occhiali da vicino sono finito.
Ti ricordi quando mi avevi detto della schermata dove si leggeva la temperatura ?
Beh quella (scritta piccolissima)la leggo solo in pieno sole e pure maluccio !

Dante ha detto...

Anch'io ogni tanto lo faccio....giusto cosi' per dire che non sono Garmin dipendente, stasera ti seguirò con progressivo a sensazione e vediamo cosa salta fuori, ho visto che hai i miei tempi su 21 km poi mi racconterai che ritmo hai in testa per la maratona.
Ciao buone corse

Michele ha detto...

Il garmin viene garantito fino a 1 m sott'acqua Io l'ho usato sotto il diluvio e tutto è andato ok.
addirittura un mio conoscente l'ha usato nella frazione nuoto durante un triatlon

Paolo ha detto...

E pensare che io prediligo le corse sotto la pioggia ... Tra l'altro ho sempre la cattiva abitudine di lasciare le scarpe a prender aria sul terrazzo, per cui sopn sempre zuppe d'acqua prima ancora di cominciare a correre, eheh.
Se tutto va bene, sto pensando di mandare in pensione il mio valoroso Polar RS200SD, per cederlo alla mia dolce metà. Pensavo al Forerunner 405 anche se non tutti ne parlano bene. Il 305 l'ho già provato,gran bell'oggetto ma grande appunto e vecchiotto. ;) Consigli?

Mathias ha detto...

@giancarlo: il forerunner ha la retroilluminazione, che si può impostare in modo permanente, cioè basta schicciare il pulsante e dall'inizio alla fine della corsa rimane illuminato..io faccio così..

Niente scrupoli dani, hai sentito michele..l'han usato addirittura in acqua!

uscuru ha detto...

guarda ke fare un po' di fartlek del tipo 8km cl+ 10' di fartlek + 2km di def, non fa male,anzi... e' allenante.(sempre 12km sono e non serve la pista) cosi' tanto x dire la mia!!
ciao!