giovedì 9 ottobre 2008

Lento di 12 km

Per disciplinarmi meglio oggi ho corso i 12 km CL inserendo qualche salita, leggere ma costanti nel loro sviluppo e così oltre ad alzare la frequenza cardiaca ho tenuto inevitabilmente bassa la velocità e lontana qualsiasi tentazione di aumentarla. Un buon allenamento pensando al futuro; quello prossimo è il lungo di domenica, che dopo gli ultimi commenti letti al post precedente ho riflettuto su come comportarmi e quello più remoto su quali gare fare. Oltre al fatto che questa sera la mente era impegnata a pensare all’evolversi della situazione nella mia azienda dove la crisi come in tante aziende italiane si fa sentire. Speriamo bene, ma questa è un’altra storia.
  • 12 km a 4'54"/km

13 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

La situazione generale è terribile....girano cetrioli mostruosi...conviene correre il lento e conservare energie per quando bisognerà...alzare le frequenza :-(

Bacchini Fabio ha detto...

Se ti può consolare, io sono nella tua situazione,la crisi sta occupando tutte le mie energie mentali e anche fisiche...sto rischiando seriamente di partire per NY senza sapere se tornerò a lavorare. Per fortuna, anzi, grazie a Dio, c'è la corsa che ci aiuta a tirarci su. Detto questo, ma quando la finisci di migliorare??? Stai diventando noioso :-) .... lo sò è tutta invidia!!!Grande Dani continua così!!!

Furio ha detto...

Dani ma hai fatto un lento!!
Grande ;-)

Lucky73 ha detto...

Il lungo, anzi il lunghissimo (33 km) lo correrò domenica penso di arrivare almeno fino a Cuggiono quindi dalle tue parti.
Domenica sera trarremo un bilancio.
Buon Lungo!

R. Davide ha detto...

credo che vada benissimo per delle uscite consecutive per più giorni. ciao

Danirunner ha detto...

@giancarlo, i cetrioli mostruosi mi fanno paura, non sai mai da dove arriveranno!!!

@fabio, no no lo penso anch'io che sono noiso, a volte sono anche in forte dubbio se rimarcare sempre i miei migliramenti o limitarmi a descivere l'allenamento senza enfasi ma sono ancora un pupetto in queste cose, col tempo mi calmerò!

@furio, eh si a volte sbaglio anch'io...eh eh eh a parte gli scherzi, mi fa piacere, grazie.

@lucky73, quest'estate correvo dal ponte di Robecchetto con Induno fino al ponte di Castelletto di Cuggiono per poi entrare nel parco del Ticino. Bei posti per correre, in inverno un po meno, molta nebbia e l'umidità che ti entra nelle ossa.

Danirunner ha detto...

@davide, certo ma credo anche per migliorare e perfezionare la propria corsa, quando vado piano guardo anche come corro. Oltre ad allenare varie componenti fisiche.

Gianluca Rigon ha detto...

Ah e così saresti andato piano ? 12Km con salitelle a 4'54"....
Attento a non strafare (da che pulpito....) !!!!
Ciao

Francarun ha detto...

E' un male di tutti quanti, è la cosa che ci tiene più con il fiato in sospeso, ma che si deva fare? :-(

12 km con salitelle a questa andatura? te sei un talento e non te ne rendi conto !
Bravo Dani ! vedrai che ti toglierai tante soddisfazioni, almeno in ambito podistico !
auguri in generale per il lavoro e il resto !

La Polisportiva ha detto...

Bravo Danirunner!
Io però direi: "non lasciamo che la crisi delle borse tocchi le nostre corse"...

uscuru ha detto...

dani...
io penso ke nella vita... un podista... se la cavera' sempre
perke' e' abituato alla sofferenza!!!
..............
e devi comincia' pure affa' sti lunghi senno' a roma...

Massimo ha detto...

La crisi c' e' e si sente dappertutto ,e'una cappa che opprime tutti quanti;correre aiuta a vedere anche a distrarci mentalmente....
I tuoi miglioramenti ricalcano i miei,io sono 4 anni che corro e continuo a migliorare...,poco alla volta senno' che soddisfazione c' e' !

Anna LA MARATONETA ha detto...

IL LUNGO, SUL LUNGOTEVERE, passa che è una meraviglia. La corsa è sofferenza fisica e mentale, però, quanto appaga...