domenica 30 novembre 2008

Arrivederci al 2009!

L’ecografia non ha evidenziato alterazioni ecostrutturali focolai o diffuse ai muscoli retti addominali e all’inguine e nemmeno ernie inguinali o crurali. Poi ci sono altre definizioni mediche che non sto ad elencare. Comunque tutto questo è buon segno, perché vuol significare che mi sono fermato in tempo. Rimane il fatto che la pubalgia seppur presa in tempo esiste e la prognosi a breve termine è stop completo della corsa. In questi primi 18gg di blocco totale, il fastidio è diminuto, ma non in maniera tale da permettermi di correre. Mi è stato detto, che la pubalgia al contrario di altri traumi sportivi è una "brutta bestia" e non si possono conoscere con una certa attendibilità i tempi di recupero. Tutto Dicembre a riposo dunque, con trattamenti osteopatici e laserterapia. Io di mio, devo fare dello stretching mirato al problema. L’osteopata posturologo e l’osteopata tecnico ortopedico mi hanno anche detto che le cause possono essere molteplici, il tutto potrebbe avere avuto inizio con piccoli microtraumi ravvicinati nel tempo, o essere successo in una sola occasione: quando? Forse quando ad Agosto feci quei 6 km di discesa in montagna saltando tra una roccia e l’altra! o correndo in questi ultimi 3 mesi su strade asfaltate allungando il passo per salire su di un marciapiede! o evitando una buca in una strada sterrata saltandola! Ripeto, sono molte le circostanze ipotizzabili. Ora, posso solo ipotizzare di ricominciare a correre per i primi giorni del 2009, ma è presto per poterlo dire con certezza. Vi terrò informati sugli sviluppi e sull’eventualità (difficile) di poter iniziare a correre prima del previsto. In questo periodo oltre allo stretching, riempio il mio spazio sportivo a pianificare i programmi per il prossimo anno, fantasticando non poco su possibili gare da fare: quando e dove correre la prima mezza e la prima maratona; ma forse, lo faccio solo per esorcizzare il momento buio che sto vivendo, soprattutto facendo da spettatore in questi giorni agli amici blogger che vivono la loro avventura podistica in quel di Milano e di Firenze. Complimenti a tutti.

20 commenti:

La Polisportiva ha detto...

Anche secondo me è un buon segno...
Fermarsi è dura, ma ne vale la pena se la posta in gioco è quella di farsi ancora più male.
Io non ho mai avuto grandi problemi con la discesa (corse sempre a velocità moderate e con scarpe protettive) mentre ricordo i mille marciapiedi in un lunghissimo di molti anni fa: li ho sentiti poi per mooooolto a lungo...
In bocca al lupo Dani.

R. Davide ha detto...

sicuramente un buon segno, certo è che mi dispiace molto. Fermarsi così è veramente pesante, però adesso ti rimetti e inizi bene il prossimo anno. Ti faccio tanti auguri per una definitiva guarigione e un buon rinizio di corse. Ciao

franchino ha detto...

Purtroppo gli infortuni fanno parte del gioco. Ho imparato, sulla mia pelle, che in caso avvengano la miglior cura è fermarsi subito e attendere una perfetta e completa guarigione, oltre ovviamente alle cure più adatte. Scoccia stare fermi, ti capisco bene, quando ricomincerai a correre tutto il nervoso si trasformerà in grinta!
In bocca al lupo!

Marco ha detto...

Chiaro che non ci voleva, pero' essersi fermati in tempo e' il primo FONDAMENTALE passo per il recupero totale.
So benissimo che un mese e piu' di stop e' difficile da digerire, pero' vedilo come parte integrante dell'allenamento.

Ma ti sarebbe possibile andare in piscina o non se ne parla?

Forza!

Furio ha detto...

Sta nascendo in te un po' di consapevolezza e questo non è un male; ora pensa a recuperare e a come riprendere quando potrai di nuovo correre.

In bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

compagno di sventura, proprio oggi è andato ko il mio tendine d'achille, come tutti gli anni. quest'anno mi è andata bene: mi ha permesso di correre per 9 mesi, evento eccezionale, e di riassaporare il ritmo-gara di 4'/km. e adesso? nuoto al mare, tanta ginnastica e qualche botta di vita notturna. luciano er califfo.

Pimpe ha detto...

ok.. adesso rimani "sintonizzato" con la testa e appena possibile riprenderai .. in bocca al lupo .
ciao

Micio1970 ha detto...

Avere una diagnosi è la prima parte della via verso la risoluzione del problema ... ora occorre avere pazienza!

Mathias ha detto...

la pubalgia quando l'avrai risola richiederà molta prevenzione. Un mio compagno di alghero l'ha avuta anni fa..ha risolto e la previene con lo streching. Non gli è più tornata e ora macina come mai migliaia di km all'anno. Non disperare neanche tu dani.. progetta progetta

Mathias ha detto...

@califfo: ohi mi spiace..

Lucky73 ha detto...

Spero di vederti presto anzi prestissimo scorrazzare sulle strade sulle tue Nimbus! Chissà magari riesci a preparare la prima mezza al lago maggiore l'8 marzo! saremo sicuramente in tanti ! ti auguro di guarire prestissimo!
Ciao!

Diego ha detto...

TANTI AUGURI !!!

Francarun ha detto...

Tu non avere fretta Dani, rimettiti come si deve, la pubalgia non è facile da togliere, però se tu ti attieni a ciò che ti dicono i medici fisioterapisti sicuramente ti rimetterai bene senza ricaderci una seconda volta.
fai bene a pianificare il tuo calendario del 2009 così ti tieni allenato con la mente, e questo vuol dire che correre ti piace .
Curati bene mi raccomando !
Ciao !

Fatdaddy ha detto...

Il male oscuro non è più "oscuro", è definito, chiaro, ed ora sai come affrontarlo.
Anche questo passaggio forzato è un'esperienza da cui so saprai trarre nuova energia e grinta.
Ti auguro un sereno fine 2008 un'indimenticabile 2009 agonistico!

albertozan ha detto...

La pubalgia è proprio una brutta bestia..Dani ritornerai più forte e nel 2009 ti toglierai tante soddisfazioni!!!
Er Califfo..mi dispiace!

Karim ha detto...

Tanti auguri, spero di incorciarti durante la tua prima maratona l'anno prossimo!

guernaluigi ha detto...

Non ti demoralizzare e pensa positivo ...riparti solo quando sei guarito!in bocca al lupo

antherun ha detto...

L'unica arma è la pazienza..lo so che è difficile, ma è l'unica. Una volta sono stato fermo 3 settimane ed ero nella fase finale della preparazione della mia prima 42...ma dopo queste 3 settimane mi sono ripreso...in bocca al lupo!

Vado a correre ha detto...

Auguri e lunghe corse!

Kikko ha detto...

Ciao Dani,devi solo rimanere convinto del fatto che tornerai a correre anche meglio di prima,noi runners faremo lo stesso stando al tuo fianco sul blog e vedrai che sarà così!
Ad un gran 2009!
Kikko