domenica 25 gennaio 2009

Ri-costruzione dal 18/1 al 25/1

Bene, oggi ho terminato la prima settimana di ri-costruzione, con la speranza nel cuore che tutto vada per il verso giusto. Questa mattina 5 km divisi in questo modo: 500m di corsa leggera sulle punte, 500m di corsa all’indietro, 4 km di corsa lenta che però mi è venuta, senza volerlo, più veloce delle 2 uscite precedenti, non so se tutto questo è un buon segnale! mi sembrava di tenere un ritmo simile alle altre 2 volte. Quando al primo kilometro il Garmin mi ha informato di un 5’08” ho cercato di rallentare, e mi sembrava di rallentare, ma al secondo kilometro ho segnato 5’07” e allora mi sono mandato gentilemente a cag…!!! e mi son detto! Dani!!! oggi … questo è il tuo lento! 5’09” e 5’08 gli altri 2 kilometri; è il ritmo da lento che avevo 2 mesi e mezzo fa prima di fermarmi! certo, allora lo correvo per più kilometri e ci mancherebbe!!! sarò difettoso da qualche parte!?!? ma più lento di così, questa volta non riuscivo!
La novità di questa mattina è stata la corsa all’indietro, la conoscevo, ma non l’avevo mai fatta se non per qualche metro, ieri leggevo in questi due siti: http://www.correrenelverde.com/correre/articoli/corsaallindietro.htm - http://www.retrorunning.it/cosae.asp?Menu=sc1 l’utilità e i benefici, oltre ad essere allenante per chi pratica la corsa tradizionale è anche consigliata per la rieducazione da infortuni di vario tipo. Così l’ho voluta provare per capire se potrei inserirla nei mie allenamenti. La prima impressione è stata positiva, inoltre mi sono accorto che nei 500 metri corsi non avvertivo nessunissimo fastidio nella zona pubica, mentre nella corsa normale avverto ancora pungere, anche se molto meno rispetto a domenica scorsa. Sembra che l’ozono terapia stia facendo effetto, ma non vorrei parlare troppo forte e tanto meno anticipare i giudizi!!! Domani terza infiltrazione di ozono, mercoledì dovrei correre ancora 4 km. Ciao amici runner/bloggers!!!
  • Dom: stretching + 3 km a 5’34”/km

  • Lun: osteopata + ozono terapia

  • Mar: stretching

  • Mer: esercizi di camminata e leggera corsa sulle punte + 3 km a 5’32”/km

  • Gio: ozono terapia

  • Ven: niente

  • Sab: stretching
  • Dom: leggero stretching + 500m di corsa leggera sulle punte + 500m di corsa all’indietro + 4 km a 5’08”/km

23 commenti:

Igor ha detto...

Durante la ginnastica pratico la corsa all'indietro, per pochi metri ma la trovo utile

R. Davide ha detto...

Secondo me stai facendo un buon recupero! C'è il giusto! continua così e sicuramente andrà bene. Secondo me alle volte non è detto che se il corpo corre bene ad un ritmo un'attimo più veloce sia sbagliato assecondarlo.

Anonimo ha detto...

ti credo che nella corsa all'indietro non pizzica: non alzi il ginocchio. quando sarà tutto passato fai potenziamento con cavigliere. e attento alla velocità: 5'08 oggi è corsa media! non certo l'ideale per chi si recupera da infortuni. luciano er califfo.

Filippo ha detto...

Io nell'era A.G. (avanti Garmin) ed in assenza di percorsi misurati, mi regolavo così;
lentissimo: 1 respiro /5 passi
lento:1 respiro /4 passi
medio:1 respiro /3 passi
medio veloce: 1 respiro /3-2 passi
veloce... ossigeno graziee!
Ancora oggi è il mio sistema di riferimento e lo trovo sempre valido.
Buon recupero, ciao

GIAN CARLO ha detto...

ha ragione Luciano, in queste prime uscite ignora proprio il cronometro. Se ti ricordi in 5 mesi partendo da zero filavi quasi a 4.30 con facilità.
Stavolta ci metterai molto meno...ma non affrettare

Danirunner ha detto...

@Igor, hai ragione, anche secondo me può essere utile!

@R.Davide, dici? forse non è così! Mah!!!

@luciano er califfo, può essere Luciano ma ti garantisco che c'ho provato ad autofrenarmi, ho una corsa radente, passi brevi e frequenza allegra! può essere che questa caratteristica mi faccia sembrare di saltellare sul posto o di incassarmi nel terreno se andassi ancora più lentamente. Mi spieghi la storia delle cavigliere, ci devo correre ho devo fare degli esercizi da fermo?

@Filippo, ci proverò e grazie!!!

Danirunner ha detto...

@Gian Carlo, beh ma vedi se ignorassi il tempo forse andrei ancora più forte. No! mi devo autodisciplinare! ci devo riuscire! E' l'obiettivo per mercoledì!

Anonimo ha detto...

dani, naturalmente esercizi a casa, non correre con cavigliere. a me pizzicava, ho ricominciato col potenziamento e problema risolto. ma prima deve passare il dolore.
GRANDE FILIPPO! hai sollevato una questione di cui volevo parlare. ogni ciclo respiratorio (inspirazione+espirazione) io faccio:
-lentissimo: 10 passi (5 in inspirazione e 5 in espirazione)
-lento e medio-lento: 8 passi (4+4)
-medio-veloce: 6 passi (3+3)
-veloce, ripetute, gare: 4 passi (2+2)
basandomi sul ritmo della respirazione già so a quanto vado e qual'è la frequenza cardiaca.
luciano er califfo.

Diego ha detto...

Ottimo !!!
Avanti così !!!

Sarah Burgarella ha detto...

Forza Dani che si riprende! Alla prossima by Sarah

Danirunner ha detto...

@luciano er califfo, OK Luciano, ho capito, sembra tutto interessante ed utile!

@Diego & Sarah Burgarella, grazie ragazzi!!! avanti così e alla prossima!

Fatdaddy ha detto...

Ogni volta che passo di qui, leggo con piacere dei tuoi continui progressi...vai così Dani!!

Lucky73 ha detto...

Fischia Dani ti stai impegnando davvero alla grande! Spero che ti passi tutto al + presto e rimanga solo un brutto ricordo.....

Vedrai che sarà così!!

Furio ha detto...

Vai avanti tranquillo senza forzare, che i risultati si vedono; continua ad avere pazienza ;-)

Filippo ha detto...

Approffitto dell'ospitalita di Dani per dialogare con Luciano ed approfondire il binomio ritmo-respirazione :_
la cosa che trovo più utile di questo semplice e primitivo sistema di autocontrollo, è il suo stretto legame con la forma psico-fisica del momento, se per qualunque motivo, stanchezza, sovrallenamento, stress emotivi vari, mi vedo costretto a passare alla fase respiratoria "superiore" per poter tenere un ritmo prefissato e precedentemente sostenibile, mi renderò immediatamente conto di avere un problema, indipendentemente dall'indifferente responso del cronometro, e dovrò prenderne atto.
Ciao, Filippo

Anonimo ha detto...

ciao filippo. completa sintonia. da sempre associo passo e respirazione nel suo movimento di contrazione ed espansione ciclico. e mi viene naturale anche perchè... suono la batteria. l'argomento meriterebbe un post. vista l'occasione, ti comunico che non commento il tuo blog solo perchè mi è impossibile come "anonimo". luciano er califfo.

Micio1970 ha detto...

Bene ... il recupero prosegue!

Danirunner ha detto...

@Fatdaddy, allora passaci spesso!!!

@Lucky73, mi impegno, eccome se mi impegno! spero solo serva a qualcosa!

@Furio, Graaazie Furio! sai bene che il tuo commento mi fa sempre enorme piacere!!!

@Filippo, No problem Filippo! qui da me Luciano è di casa! e potete instaurare qualsiasi argomento e diaologo vogliate. Come mai Luciano non può commentare sul tuo blog come anonimo! mi pare che la funzione sia abilitata o mi sbaglio!

@Micio1970, Grazie Micio, il recupero prosegue senza intoppi, finora!!!

Dante ha detto...

Ottimo... ora a mio parere è importantissimo non forzare in velocità ...andavi già forte antefattaccio tornerai andare forte in minor tempo nel dopofattaccio, ma frena gli entusuasmi.......ormai vedi la luce :-))

Danirunner ha detto...

@Dante, hai perfettamente ragione Dante! cercherò di frenare i bollenti spiriti!!!

Marco ha detto...

Vai cosi' Dani! Buon recupero!

@filippo e luciano: un bel post sull'argomento sarebbe gran cosa!

Francarun ha detto...

La corsa all'indietro l'ho fatta pure io dopo un'infortunio ad un polpaccio, uno stiramento, ed è davvero efficace ! Sai che non avevo mai pensato di inserirla come allenamento ? ma mi sa che una usita ogni tanto di qualche centinaio di metri non la disdegno ! Mi fa piacere che tu stia tornando anche se come dici te : Vai piano....a me non mi pare tanto piano 5,8 ansi mi pare forte per le condizioni in cui sei ora !

Gianluca Rigon ha detto...

Piano Dani, piano....non avere fretta. Hai avuto tanta pazienza fino ad ora e sarebbe un vero peccato sprecare tutto proprio adesso. L'ultimo sforzo epoi potrai scatenare la tua potenza ! Ma va piano !