martedì 28 aprile 2009

Basta acqua!!!

La non competitiva di domenica e la forte umidità di questi giorni hanno evidenziato che la pubalgia non se ne andata ancora del tutto! Il terreno sconnesso e gli appoggi (miei) non proprio corretti su quei sentieri di campagna hanno acceso una spia gialla (come direbbe Furio). Oggi, dopo 2 giorni e mezzo di riposo (cmq già programmati) e approfittando di una tregua dello sciacquone che ci sta innaffiando ormai da ben 3 giorni, ho corso poco più di 10 km tranquilli con solo gli ultimi 3 brillanti proprio mentre qualcuno tirava ancora la corda del cesso e dal cielo giù gocce ormai prive di smog e tanto naturali come l’acqua di sorgente!!! 5’06” la media. Il morale è abbastanza alto, ormai la conosco la “brutta bestia” e penso di saperla gestire. Ho una convinzione cmq, l’impazienza per questo meteo è tanta e fremo dalla voglia di vedere il sole e di soffrire un pochino di caldo, non tanto! un poco!! e che sarà mai!!! Tra qualche giorno potrei avere una sorpresa che potrebbe cambiare, spero in meglio, la mie giornate e la mia vita da runner! E anche qui aggiungo… un pochino eh!! Non più di tanto!!!

domenica 26 aprile 2009

Io ooodio l'erba e il fango!!!

Naturalmente lo dico con ironia, come lo direbbe il puffo! ricordate quello che odiava tutto!!! Eh si! da buon stradaiolo quale sono col fango non ci vado proprio d’accordo, nei 12 km (al Garmin è poi risultato 500m in più), della non competitiva di oggi, la mia prima tapasciata, il 70% circa del percorso è stato tacciato nel verde tra sentieri erbosi e fangosi, molto comuni in queste zone del Ticino, ideali secondo me per una bella scampagnata a cavallo. Il fatto di dover stare attento principalmente a dove collocare i piedi invece di concentrarmi sulla spinta e il gesto naturale della corsa mi danneggia e mi rende insofferente. Sarà pure inesperienza ma credo di non essere portato per le campestri, che ce volete fa!!! Erba e fango resi ancor più ostici dalla pioggia dei giorni scorsi e di quella che è incominciata a scendere 2 ora prima del via. Per due volta ho rischiato di cadere pattinando sul fango e ad ogni cura ci andavo cauto. Fin qui le lamentele … TOOOOGO!!! mi sono assai divertito, eravamo alla partenza circa 300 e credo almeno di essere arrivato nei primi 200 se è vero che solo a questi veniva consegnato il pacco gara. Per la cronaca, ho sbirciato sul tavolo degli organizzatori, il vincitore ha impiegato 42’02” a completare il tracciato e la media di 3’21”/km non è proprio scarsa, se pensiamo poi al tipo di terreno. Io? Bè non mi lamento affatto: 57’40” a 4’36”/km e il discorso del terreno vale anche per il sottoscritto, il fatto di aver corso 12 km e 500m rimanendo sotto l'ora è stato per me importante! alcuni tapascioni me le davano nel verde, ma quando si raggiungeva l’asfalto li riprendevo e superavo…… peccato che codesto materiale a me tanto caro l’ho calpestato solo nel 1^km e negli ultimi 2, come constaterete i tempi nella tabella del Training Center. Cmq, oltre a prendere confidenza nel correre con altre persone, è stato un ottimo allenamento, in prospettiva futura, che siano queste gare competitive e non.

sabato 25 aprile 2009

Settimana di allenamenti e alla ricerca della mia corsa!

Lunedì: FL 10,26 km a 5’27/km
La settimana è cominciata con un fondo lento, dopo i 22 km di Domenica, un po affaticato ho corso tranquillo come giusto era da fare. Correre al parco di Legnano è poi per me sempre penalizzante, anche se è molto utile per governare il mio passo.

Mercoledì: 2,28 km risc. a 5’04” + Fartlek 15x1’+1’ a 4’24” con la forbice tra 4’07” e 4’39” di media + 2,72 km def. Ho corso i primi 5 km a 4’21”, media mai fatta fino ad ora.
Strano molto strano! Le sensazioni non sono state buone fin da subito: sole delle 17, caldo (23gradi) contro i 12 di quando ho fatto i 22 km. Percorso non proprio in piano all’esterno del parco, sentivo ancora un po le gambe dure e con poca spinta, tale che dopo i primi 5/6 cambi di ritmo volevo abortire l’allenamento ma essendo una cosa non da me ho preferito gestire e traccheggiare su qualche cambio di velocità. Poi negli ultimi minuti le cose sono migliorate anche se mi sembrava sempre di fare troppa fatica. Una volta a casa e scaricato i dati dal gps mi sono meravigliato non poco. Soprattutto quando ho visto che ho corso i 5 km veloci come non mai. Il risultato però non è quello che avrei voluto ottenere, l’intenzione era di seguire il consiglio del Califfo e di chiudere la forbice tra 4’20” e 4’50”, così non è stato, o meglio l’ho chiusa nei 32” ed è ok (contro i 54” dell’altra volta e con una media di 4’34”), ma verso il basso. Meno male che non avevo buone sensazioni! Cmq faccio una considerazione; può essere che ho fatto poco riscaldamento, normalmente faccio 1/1,5 km in più e sto notando inoltre che la respirazione e le gambe iniziano a regolarizzarsi al meglio dopo 5/6 km.

Giovedì: FM 10,03 km a 4’40”
Nel pomeriggio, finalmente, ho sostenuto la visita medica sportiva per il certificato agonistico, IDONEO!!! Il medico si è meravigliato del mio ottimo recupero dopo i “famigerati gradini” sia per l’età e sia per i pochi mesi in cui sto correndo, che sommando il prima e il dopo della pubalgia sono ormai e cmq 9. Mi ha detto che nemmeno tante persone che corrono da 3/4 anni hanno lo stesso recupero dopo uno sforzo! Boh!!!
E così come un demente vinto dall’euforia, mi sono buttato nel percorso dietro casa in un fondo medio, poco fondo e tanto medio, tra marciapiedi, curve a gomito, macchine, e dopo il fartlek del giorno prima, col risultato di finire i 10 km con gli adduttori della gamba dx e il mio bel pube reclamanti!!!

Sabato: FL 8,35 km a 5’03”
Questa mattina sgambata alle 7 e 30 con aria frizzante (10gradi). Domani! prima non competitiva a pochi chilometri da casa, 12 km e meteo che prevede acqua. Come li farò non saprei proprio dirvelo! Per tanti motivi, non conosco il percorso, so solo che è un misto di asfalto e sterrato, è la prima volta che corro con gente vicine a me e che corrono tutte nella stessa direzione, boh vedremo, anche se è pur sempre una tapasciata!!!

PS. Come avete notato ho tolto il banner della mezza di Cernusco per il semplice motivo che almeno per ora ho deciso di corre senza iscrivermi a nessuna società (cmq tenendo molto in considerazione i vostri commenti a riguardo!) e siccome gli organizzatori di questa corsa (cosa rara) non desiderano i “cani sciolti” se non come “non competitivi” preferisco rimandare l’esordio, probabilmente alla mezza del VCO in quel di Gravellona Toce a Settembre, a seguire la Half Marathon di Trecate, entrambi ben più quotate! Poi ci sono Busto Arsizio e Cesano Boscone ed eventualmente da prendere in considerazione anche: Monza, Pavia, Cremona, Garda Half Marathon, tutte e come da regolamento idonee a parteciparvi col cartellino giornaliero Fidal. Nel frattempo ci sono tante non competitive in zona e magari qualche competitiva di minor chilometraggio come una bella e veloce 10 km serale.
Per ora la situazione è questa, poi magari tra qualche giorno faccio un post dove vi dico che mi sono iscritto ad una società!!! Sapete!!! “Del doman non v’è certezza”
Matto e inaffidabile come sono è probabile anche che non ne faccia nemmeno una! Dopo tutto il correre mi regala una soddisfazione fine a se stessa, ed è!!! una continua ricerca fine a se stessa. Questo rimarrà il mio "essere" fin quando avrò la forza di farlo. Il fatto di avere il certificato medico agonistico lo reputo semplicemente un passo dovuto verso la sicurezza della mia persona.

domenica 19 aprile 2009

Oggi sono soddisfatto! come sempre...o quasi...del resto!!!

Leggera pioggia ma non fastidiosa nella prima ora, più rompi verso la fine. Cmq sono soddisfatto dell’allenamento, mentre scrivo sono leggermente stanco ma è normale! 22 km è da Ottobre dell’anno scorso che non li correvo e la schiena si lamenta un attimino, le gambe sono un po annoiate ma tutto sommato temevo peggio. Anche il risultato cronometrico finale non è da buttare ma non gli do molta importanza per ora. Le cose principali che mi interessavano erano diverse e facevano parte del lavoro che dovevo affrontare oggi: non mi interessava la media parziale al km ma quella dei 5 così ho programmato l’autolap del Garmin, mi interessava migliorare ogni frazione e così è successo, superare i 20 km, rimanere “sulle gambe” per più di 1h e mezza e finire gli ultimi 2 km allungando la falcata finendo in progressione. Tutte idee del giorno prima che sono riuscito mettere in atto, addirittura ho anticipato di 1 km la progressione finale, piazzando in fila 4’25”/4’24”/4’28”.

Volevo ringraziarvi per aver commentato il post precedente consigliandomi sulla mia richiesta di chiarezza se iscriversi o no ad una società sportiva. Per ora siamo 4 si e 2 no o almeno che potrei anche farne a meno! Vedremo!!!

Una nota di felicità per aver assistito in tv alla prestazione di Ruggero Pertile nella maratona di Torino, secondo e col personale di 2:09’53”. Bravo e complimenti!

sabato 18 aprile 2009

Ultimi due allenamenti e un consiglio!

Eccomi a riassumere i due allenamenti che concludono la settimana. Giovedì con una temperatura ideale ma con un po di vento a volte fastidioso e poco prima che si scatenasse la grandinata annunciata, ho sperimentato un percorso leggermente collinare dietro casa con 3 salitelle di 50/70 metri e con pendenze del 5/6%, non granché direte voi ma è il meglio che posso ricavare nelle vicinanze di casa mia. 10 km non individuabili in un tracciato regolare perché ho cercato di fare le salite il maggior numero possibile per renderlo veramente allenante, ho smarrito però il conteggio anche se credo di averle ripetute globalmente almeno 12/14 volte. Il lavoro è stato di aumentare il ritmo in salita e diminuirlo in discesa, alla fine dei 10 km corsi alla media di 5’03” ho fatto uno sprint partendo da fermo sulla salita più lunga, dopo di che mi sono lanciato in un chilometro a tutto foo registrando un 4’ netto.
Questa mattina invece ho fatto 8 km normali e di fondo lento a 5’09”. Domani ho in programma un lungo svelto di 22 km, (la non competitiva a cui dovevo partecipare è stata annullata!!! E altre in zona non ce ne sono (sigh!), invece domenica prossima ho solo l’imbarazzo della scelta!) ed è ora che inizio ad allungare un po visto che dalla ripresa non ho ancora superato i 20, ma una volta sola i 19 km! Oltre alla velocità a cui ho riservato un occhio particolare in questo periodo ho bisogno di maggior fondo, il quale ne sono sicuro, mi farà guadagnare anche sulla soglia.

Un aiuto! In queste ore sono combattuto sul fatto di iscrivermi a qualche società sportiva o correre da “libero”. Tenendo conto che sono un tipo piuttosto individualista e solitario, cosa mi consigliate? e quali sono i pro e i contro? Grazie per le eventuali dritte!

mercoledì 15 aprile 2009

Oggi medio...quasi collinare!

Dopo l’allenamento di Lunedì (giorno di Pasquetta) che mi ha galvanizzato a sufficienza, ora torno coi piedi ben piantati sul terreno e dopo il riposo di ieri, oggi fondo medio al Parco Castello, percorso che ormai lo reputo quasi un collinare. Domani il meteo dovrebbe volgere al brutto, gli espertoni danno pioggia e temporali perfino con grandine proprio verso sera, quando dovrei fare i 10 km di lento, speriamo bene! Non vorrei saltarlo. Sabato 6 km per far girare le gambe prima dei 20 della non competitiva di Domenica.
  • 12,70 km a 4'57" di media

lunedì 13 aprile 2009

Perfect Day!



Perfect day come il bellissimo brano musicale del mitico Lou Reed. Giorno perfetto!!! per vari aspetti; il meteo innanzi tutto; mattino frizzante, aggettivo che galvanizza, cielo azzurro come non mai e logistica perfetta. Oggi ho raggiunto la mia “pista di atletica”, la pista ciclabile a Castelletto di Cuggiono che costeggia il Naviglio grande. Alle 8:00 sono sul posto, a quest’ora gli unici frequentatori della zona sono pescatori, ciclisti e runners. La tradizionale overdose pasquale di cioccolato e colomba mi ha caricato e ieri sera progettavo per oggi una seduta che mi avrebbe soddisfatto del tutto, e così è stato! Non ho seguito alcun dettame classico ma ho messo in cantiere qualcosa che mi stimolava. Dopo il consueto riscaldamento, 2,58 km a 5’09”, 3 minuti di pausa e inizio delle variazioni di 3 km suddivise in 6x200+300 che mi avrebbero ulteriormente preparato dopo aver corso 800 metri a 4’54” per raggiungere il punto stabilito da dove parto per un test a tutto foo sui 3 km, altrimenti che test sarebbe stato! Accortomi della partenza troppo rapida al 1^ km ho ritmato il 2^ per poi allungare i passi e la frequenza nel 3^. Concluso il test con mia grande soddisfazione, altri 3 minuti di pausa e riparto per coprire 5 km senza nessuna performance in testa, anche se poi li ho corsi, soprattutto gli ultimi due, in progressione e fotocopiando il mio miglior tempo su questa distanza. Finisco l’allenamento ambizioso di oggi con 2,08 km a 5’03” di relax portandomi verso la macchina e per un totale di 16,48 km. I freddi numeri, ma per me molto caldi, li consegno alle tabelle pubblicate sopra. Oggi pomeriggio seduta di stretching, domani riposo con stretching ed esercizi di potenziamento. Domenica finalmente partecipo alla mia prima non competitiva, cosa che non mi è stata ancora possibile a causa del fermo per la pubalgia. 20 km nella 13^ Camminata di Primavera che si svolge a pochissima distanza da casa, (Borsano) una frazione di Busto Arsizio e sarà il mio lungo di turno; poi la domenica successiva un’altra non competitiva in zona, questa di 12 km e sarà il medio. Se tutto prosegue al meglio anticiperei l’esordio sulla mezza programmato per fine settembre al 31 Maggio a Cernusco sul Naviglio in occasione della 8^ Maratona del Naviglio, potrei farla come competitiva o non, questo si vedrà.
Ps. Oggi ho battezzato le Skylon 11 rosse!!! Eh si alla fine le ho prese, soddisfacenti a dir poco! 270gr (8,5) di comodità e di elasticità e anche più ammortizzate di alcune A3 da me finora provate, vedi Mizuno Fortis e Asics Stratus 2, naturalmente per i miei 57/58kg! Penso ora di aver chiuso il cerchio e di aver trovato le mie scarpe definitive, almeno fin quando l’usura se le porterà via, le Saucony Triumph 5 per i lenti, i medi e i lunghi e le Skylon per le gare e gli allenamenti veloci come oggi.
Gli ultimi 3 allenamenti della settimana trascorsa:
  • Giovedì: FL 12,11 km a 5'22"
  • Sabato: FL 9,09 km a 5'11"
  • Domenica: FL 9,29 km a 5'05"
  • Km settimanali: 62,44 km

mercoledì 8 aprile 2009

Un lento svelto, medio lento, medio veloce!!!

Questo allenamento inizialmente voleva essere un semplice prendere le misure con una distanza che da quando ho ricominciato a correre non ho mai raggiunto. 16 km era stata fino ad oggi quella massima, oggi in programma erano 18 quelli da compiere, e così è stato, anzi alla fine ho corso anche 920m in più. Era però il ritmo che mi lasciava dubbioso, ieri pensavo di fare un lento, oggi pomeriggio avevo optato per un lento svelto, man mano che correvo le gambe e il fiato hanno deciso per un medio. Avendo scelto di lappare ogni 3 km, ho alternato frazioni di medio lento con frazioni di medio veloce, soprattutto l’ultima finita in progressione con gli ultimi 2 km corsi in 4’30” e 4’29”. Forse questo non piacerà molto al Califfo ma diciamo che oggi mi sono preso una “libertà podistica”!!! Sensazioni più che buone, avevo qualche perplessità sul come avessi finito l’allenamento, ma devo dire che avevo ancora delle energie nelle gambe e fiato nei polmoni. La cosa che mi rende ottimista e fiducioso è quella di aver fatto questo allenamento su di un percorso non proprio veloce, ricco di continui cambiamenti di dislivello, in pratica non è il percorso che normalmente scelgo quando devo fare allenamenti di qualità come quelli fatti i giorni scorsi, le ripetute 4x1000 e il fartlek di domenica scorsa, ma è quello del Parco Castello con divagazioni nelle strade circostanti, dove abitualmente faccio i lenti e dove cmq mi serve per allenare un po le gambe con questi continui saliscendi. Domani torniamo nei ranghi con un buon lento, corso con giudizio questa volta.

lunedì 6 aprile 2009

Poche righe in uno strano giorno!


Poche righe per dire di oggi: 8,44 km di fondo facile a 5’32” in compagnia di Claudio, il quale prosegue nel suo faticoso cammino verso quella volontà da far propria per continuare a sudare e sacrificarsi. Venerdì scorso ha corso 10 km a 5’23” faticando non poco verso la fine, allora oggi gli ho detto di prendersi del tempo e di fare un passo indietro ponendosi come obiettivo di mettere nelle gambe dei chilometri divertendosi senza pensare di migliorarsi ogni volta, in pratica i miei stessi errori dell’anno scorso con la sola differenza che lui ha la fortuna di avere il sottoscritto a consigliarlo per il meglio, o almeno ci provo! Per quanto mi riguarda, dopo il lavoro di ieri, oggi non ne ho risentito più di tanto se non un po di residuo affaticamento all’inizio, poi però le gambe e il fiato sono migliorati sempre di più, tanto da dovermi ricordare che oggi era solo una seduta rigenerante e nulla più; ca..o in che runner saggio mi sono trasformato!!!
Oggi è anche una giornata di lutto, in particolare per mio cognato che è di origine abruzzese, di conforto è che non ha nessun parente che risiede nella zona colpita dal sisma.
Un pensiero va cmq a tutte quelle persone che hanno subito un grave lutto e a tutte quelle che ora soffrono per i disagi fisici e psicologici causati dalla tragedia.

domenica 5 aprile 2009

Oggi Fartlek!

Oggi Fartlek statunitense! con variazioni di ritmo programmate nella durata, ma a sensazione in quelli del passo! cioè Fartlek svedese! il tutto è "Made in Albanesi". Utile e tosto allenamento, almeno per me, e cmq divertente e molto bello da fare. Ho cercato dall’alto della mia inesperienza e cattiva gestione strategica di interpretarlo al meglio. In una mattinata ideale per correre ho cercato di contenere lo sforzo nel veloce e sostenere leggermente il ritmo nelle frazioni lente, non tanto perché fosse giusto così per il tipo di allenamento (credo che l’ideale per chi come me sta preparando le mezze maratone e a breve vorrebbe misurarsi in qualche test sui 5/10km), sia di velocizzare le parti veloci e minimizzare quelle lente, ma qui aspetto lumi dal Califfo! Il motivo è da ricondurre alle mie condizioni fisiche che mi consigliano a buon ragione di misurarmi e di non allungare troppo la falcata, e questa mi manca! oltre a cercare di non spingere al massimo sugli appoggi, anche se devo ammettere che ogni tanto e per qualche tratto (40/60m) l’istinto malvagio oggi ha avuto il sopravvento. Anche se poi andando ad analizzare i tempi e guardando la forbice tra i due passi medi ho qualche dubbio sulla bontà e la riuscita della mia intenzione iniziale. Inoltre essendo un Fartlek ho ritenuto che fosse giusto non fotocopiare i ritmi ma di modularli cercando diverse soluzioni a me più congeniali. Dopo 3,88 km di riscaldamento a 5'12"/km, inizio con il 15x1’+1’ – in quelli veloci ho realizzato una media di 4’16”/km andando da 3’50”/km a 4’28”/km, mentre in quelle lente mi sono assestato su un passo medio di 5’10” andando da 4’57”/km a 5’20”. Concludo poi l'allenamento di oggi con altri 3,04 km a 5'20"/km.. Andiamo avanti così e spero quanto prima di correre senza remore!!!

giovedì 2 aprile 2009

Il medio sotto l'acqua!

Pioggia battente per il medio di oggi, zuppo come dopo una doccia sono ritornato a casa ma cmq soddisfatto. Ho corso con buona gamba anche se da ieri la pubalgia è tornata a farsi sentire leggermente; saranno state le ripetute spinte di domenica, sarà stato l’inizio di qualche esercizio un po troppo pesante, sarà stato qualche movimento troppo disinvolto al lavoro o sarà l’eventuale poco stretching che sto facendo in questo periodo, (3 volte la settimana). Rimane il fatto che incondizionatamente ho deciso che: Da ieri sera eseguirò tutti i giorni dello stretching. come da consiglio di Califfo e da tabella da me fatta, per 2 mesi scorderò qualsiasi tipo di ripetuta, lascerò perdere per ora ogni tipo di esercizio troppo duro per il mio stato attuale, come d'altronde mi ha sempre consigliato il mio osteopata. Spero però e con fiducia che con l’arrivo del caldo riesca a gestire maggiormente questo handicap. Ora vado devo fare stretching!!!

  • Mercoledì: FL 12 km a 5'16"
  • Giovedì: FM 12 km a 4'53"