domenica 31 maggio 2009

Bè allora...

Bè allora le gare brevi servono a qualcosa! E’ da 1 mese che il mio obiettivo è quello di velocizzare il passo, da quando mi sono iscritto al Giro del Varesotto. Allenamenti mirati a questo aspetto + le due tappe corse finora al massimo delle mie attuali possibilità, almeno credo!!! Il 400 e 1000 in pista, i 1500, 3000 e i 5000 mi hanno regalato la soddisfazione di buoni risultati cronometrici e avendo i margini del “pivello” era anche normale! Nei giorni scorsi ma soprattutto dopo la gara di giovedì in quel di Besnate ho avvertito il bisogno di allungare di qualche km lo sforzo massimo in allenamento per capire se posso creare quel margine che mi potrebbe far rendere al meglio nei 5/6 km di queste tappe del giro. Nello stesso tempo immaginavo che tutti questi miglioramenti nelle distanze brevi e i conseguenti allenamenti avrebbero potuto darmi una buona prestazione sui 10 km. 45’34” era il tempo fatto 1 mese e mezzo fa! 1’ ero certo di poterlo togliere ma addirittura 2’24” non me lo immaginavo proprio! 21’44” il passaggio ai 5 km, i secondi 5 in 21’26” per il tempo totale di 43’10” e un passo di 4’19 contro il vecchio 4’33”. Oltre le mie più ottimistiche previsioni. Corsa regolare, tranne il 4 km in 4’27” dove ho pensato che forse stavo spingendo un po troppo ma proprio quel km mi ha fatto capire che potevo tenere il passo dei 4’20”. Queste sono le cose mi danno stimolo ad impegnarmi sempre di più oltre a farmi divertire un casino! Però a pensarci meglio tutta questa enfasi forse non dovrebbe essere giustificata, avrei dovuto saperlo ed aspettarmelo, visto il tempo sui 5 km di 20’56 come avrei potuto non migliorare anche sui 10 km e con questo margine!!!

Un episodio curioso: negli ultimi 400m e in piena spinta ho superato un vecchietto, esile e intento nella sua corsa, anche un po barcollante, avrà avuto 75/80 anni, grosso modo! Terminata la corsa mentre stavo facendo stretching ai polpacci un po affaticati il vecchietto mi supera e mi chiede: “ma cosa è successo che andavi così forte?” “No niente, ho fatto 10 km col tempo” gli rispondo; “Bravo” dice lui!!! E prosegue. In quel momento ho perso l’attimo fuggente, forse anche perché il respiro l’avevo ancora grosso, per potergli dire quello che stavo pensando e cioè quanto l'ammiravo e che "bravo" era sicuramente lui con la sua tenacia e passione, con la speranza e l’auspicio di poterlo imitare fra 30 anni; magari sempre lì ... sulle sponde del naviglio.

8 commenti:

Brant ha detto...

Complimenti, Daniele, per il tuo nuovo p.b.
E' la naturale conseguenza di una preparazione fatta con criterio.
...credici un pò di più e vedrai che riuscirai ad abbattere il fatidico muro dei 40 min.
Te lo auguro...
Per quanto riguarda gli ottantenni, personalmente ho un'esperienza con un certo Cifarelli Pasquale, classe 1931 e corre co l'Atletica di Ostia....beh, davanti a me, dopo una gara (circa 2 anni fa) s'è messo a fare le ....flessioni con un braccio solo!!!!! Fa ancora il gommista ed è campione mondiale degli mm75!!!!
Un salutone
Antonio

the yogi ha detto...

se continui così un giorno li faranno a te i complimenti... :)

Ribichesu Davide ha detto...

Complimenti!! beh noi abbiamo un quasi MM80 che finisce le gare sempre in grande forma e il campione italiano degli MM65..anche io li ammiro tantissimo..sono un esempio da imitare!!!

Lucky73 ha detto...

Si ma poi fatti in un test ...
Quindi in gara aspettati un tempo ben più basso!

Da noi al XXV Aprile c'è un signore che supera gli 80 anni e corre tutti i giorni!! è un grande!!

Playbeppe ha detto...

Eccomi qui a farti visita sul tuo blog!
Bravo, complimenti per i miglioramenti: continua ad allenarti con costanza e vedrai che limare ancora qualche secondo al km non sarà un problema ;-)
Mi raccomando, alla prossima tappa del Varesotto voglio leggere anche un tuo bel commento sul mio blog!!
Ciaoooo

GIAN CARLO ha detto...

Ora hai messo la freccia e mi stai superando... era inevitabile.

Mathias ha detto...

l'obiettivo di tutti è arrivare là dove è il vecchietto. Che bravo Dani sei in crescita strepitosa..
ricorda sempre da dove sei venuto e se tra un pò dovesse capitarti qualche allenamento down sfoglia il blog e vedi che cosa facevi l'anno scorso. Mai demoralizzarsi..
@ps: te lo dico ora, in un momento di entusiasmo perchè dirlo nel momento in cui succede sembra scontato

Igor ha detto...

Ottimo! Complimenti!