mercoledì 27 maggio 2009

Eccomi! parte 2^

In effetti quello che dicono Giancarlo e il Califfo l’ho pensato anch’io! Qualcosina di meglio speravo, ma poi se metto in fila tutte le circostanze mi ritengo cmq soddisfatto.
1) La prima vera gara con tutti gli annessi e connessi. 2) I 5 percorsi delle tappe del giro non sono proprio in piano, forse tranne l’ultimo di Busto Arsizio e qui potrebbe essere spiegato il tempo cronometrico, anche se poi vado a rivedere il passo realizzato, ed è quello che ho attualmente nelle gambe su queste distanze. 3) L’impressione di avere più difficoltà a gestire le distanze brevi rispetto a quelle un po più lunghe, in queste parto e so quello che valgo e quale ritmo posso rispettare. In quelle brevi (5/6 km) ho difficoltà a capire fin dove posso osare per andare oltre al mio passo ipotetico e subentra la paura di “saltare” da un momento all’altro! Pensate che gli ultimi 300m erano in pista e qui ho sprintato superando almeno 8/10 persone che mi sembravano ferme! Forse ne avevo e non lo sapevo? 4) il 1^km in 4’14” sono partito troppo in dietro rimanendo imbottigliato, il 2^in 4’08” ho cominciato a prendere il ritmo, il 3^ in 4’07” ok, il 4^ in 4’18” leggera ma lunga salitella, qui prime seghe mentali! il 5^ in 4’07” altre seghe mentali, forse avrei dovuto osare maggiormente! Gli ultimi 550m al passo dei 4’ netti con i primi 200 prima di entrare in pista fatti su erba e curve a gomito. 5) Quello che dice Califfo è anche vero, fino a 4 mesi fa ero immobile e non correvo nemmeno 100m. 6) Forse ho interpretato la gara come un allenamento senza dare quel qualcosa in più. Cmq ragazzi questo è un giro! Si sommano i tempi delle tappe e domani è un altro giorno! mi aspetta la seconda tappa sul percorso a detta di tutti essere il più duro dei 5, con salite serie e discese a picco. E poi se vogliamo mettere che mi servono come allenamento in preparazione delle mezze che sono sempre le gare a cui tengo maggiormente, mi devo ritenere più che soddisfatto ….. l’importante è crederlo!!! poi…. Cmq se volete aggiungere qualcosa!!!

La 2^ tappa di domani a Besnate è di poco più di 6 km ed è la più nervosetta, rimanendo in stile "giro" definiamola "tappa di montagna"
Oggi corsa breve di 7 km a 4'57" per riordinare i muscoli.

Ricordate che se non avete nulla da fare di meglio e vorreste vedere subito (o quasi) il mio risultato andate QUI PETTORALE 434

6 commenti:

the yogi ha detto...

c'è poco da aggiungere: con i saliscendi il tempo è davvero relativo, cmq sei partito bene, mi pare......

GIAN CARLO ha detto...

Daniele, sia sempre chiaro che io te l'ho detto come stimolo... poi per me siete tutti amici, sia Filippo lo Piccolo che fa 10km in 30 che Mathias o altri che li fanno in 47 o + lenti.
Ognuno da quello che puo'.
Io resto convinto che nel giro di qualche mese(diciamo in autunno) tu gare analoghe a quella citata le farai sotto a 4 al km.

Danirunner ha detto...

No No Giancarlo! ci mancherebbe! ho capito benissimo il tuo messaggio e quello del Califfo e cosa volete dire! e sono felice che l'abbiate fatto!

Anonimo ha detto...

la gestione tattica della gara necessita di esperienza. non c'è fretta. luciano er califfo.

Lucky73 ha detto...

Ripeto buona la prima! è tutta esperienza che ti fai e poi le gare sono sempre particolari piene di incognite...anche l'emozione gioca brutti scherzi :-))

Conosco il posto dove hai corso e secondo me invece sei andato fortissimo ....

Sul fatto di sprintare gli ultimi 300 mt ? Me la faccio sempre anche io quella domanda ....

L'ultima volta ho fatto un 5.000 e l'ultimo giro l'ho fatto a 3.15 al km .....potevo dare di più prima? Forse, ma forse siamo dei velocisti e la volata si fa sempre....o no?

In bocca al lupo per Besnate!

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e