domenica 3 maggio 2009

Tosto! ma tutto molto bello e divertente!

Tutto bello e divertente oggi; meteo, corsa e ambiente, ma soddisfatto anche della mia prestazione. Domenica scorsa prima gara da “libero”, oggi prima gara con la canotta di una società. Se il percorso di 7 giorni fa mi aveva messo alla prova su terreni che in allenamento non è mia abitudine affrontare, in quella di oggi ho vissuto momenti che non mi sarei aspettato, due salite a dir poco ardue, soprattutto la prima, posta tra il 4° e il 5° km, abbastanza lunga e con un pendenza del 12.1%, che mi ha costretto (cmq tutti! chi più e chi meno) a camminare gli ultimi 20/30 metri e che mi ha segato, gambe e fiato. Così per il chilometro successivo ho cercato di ritrovarmi fisicamente, soprattutto memore di quello che mi aveva detto Fabrizio, un ragazzo della mia società, durante la sgambata pre gara, e cioè dell’esistenza verso l’ottavo chilometro di una seconda salita, anche questa somigliante ad un sentiero di montagna, più breve e di conseguenza meno dura, ma più complicata da affrontare per le caratteristiche del terreno. Salita presa camminando fin dall’inizio, da me e dalle 7/8 persone a cui mi ero nel frattempo agganciato, addirittura negli ultimi metri, alcuni, a causa della sabbia umida adottavano il gesto dei piedi a papera per non scivolare all’indietro! Mi sono molto divertito! In quel istante mi sono visto in uno dei tanti sentieri durante le mie escursioni alpine, ma con l'aggravante, in quel caso, di avere come compagni scarponi e zaino. Cmq...! Sarà stato il tempo perfetto, anche se leggermente caldo, e si sa che i primi caldi si avvertono e si soffrono maggiormente, sarà stata l’ambientazione nel complesso molto "stile natura", o semplicemente il fatto di aver fatto la conoscenza di persone che corrono per la mia stessa società; oggi sono rientrato a casa senz’altro più felice e soddisfatto di domenica scorsa e dopo aver pranzato sono stato contento anche di assistere ad un ennesimo trionfo del Dottore sulle due ruote, Valentino Rossi. Per la cronaca il vincitore della non competitiva di oggi è risultato essere un atleta delle mia società, Marco Scapin e qui posso usare il termine atleta senza essere blasfemo! Tempo per coprire i 10 km e 230 metri del tracciato: 37’ e spiccioli alla media di 3’38”, quarto un altro atleta della Athletic Runner Club, Fabrizio Poli in 39’ a 3’50”/km. Io? bè il piazzamento non lo so per ovvi motivi, il tempo riportato dal mio gps dice 49’09” a 4’47”/km.

10 commenti:

Ribichesu Davide ha detto...

Caspita la salita con la sabbia mi manca!!! Son contento anche io per Valentino! Cmq non male la gara! il tempo è stato buono considerando il tratto in salita camminato. ciao

Lucky73 ha detto...

Bella gara sia la tua che quella di Vale!! :-))

Con la sabbia hai allenato alla grande il bicipite femorale in modo naturale!!

Continua così !!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Le gare con dure salite sono sempre quelle che ti riempiono il cuore quando lo racconti agli amici! Tu hai faticato nella prima salita con il 12.1% di pendenza ed avrai anche camminato (come tutti...anche da queste parti quando é troppo ardua é trooooppoooo!)...poi la seconda:giù tutta! Ma dimmi Dani...alla fine anche se é stata dura...anche se non sei arrivato tra i primi...la soddisfazione che hai provato com'é stata???
Mi sembra che i problemi di una volta siano solo un ricordo...e tu vai alla grande!
Ciao

Danirunner ha detto...

Grazie ragazzi! bè LUCKY è stato solo per pochi metri...cmq!!!

PASTEO - soddisfatto molto! indipendemente dalla classifica, che sia sa! in queste manifestazioni ha un'importanza relativa.

Fatdaddy ha detto...

Bel "muretto"! Ancora un po' e ci volevano le ventose per non scivolare...
Grande! :)

Diego ha detto...

Bella gara....non ti sei fatto mancare niente, complimenti !

the yogi ha detto...

'molto bello' anche il tuo tempo, viste le difficoltà.... sul completino mi sono già espresso :)

Furio ha detto...

Il solito grillo parlante..
Occhi ai percorsi molto pesanti, sabbia, salite e discese; sono molto traumatizzanti.
Scegli bene le non competitive a cui partecipi, perché spesso sono quelle con i percorsi più massacranti, da fare invidia anche ad i classici cross.
Ciao!

Danirunner ha detto...

Hai ragione FURIO! ma a volte i percorsi di queste non competitive si scoprono solo all'ultimo mentre ci si sta riscaldando! cmq è andata bene!

Grazie FAT _ YOGI _ DIEGO - eh eh eh ... vero, le ventose sarebbero servite! o meglio i cingoli!!!

uscuru ha detto...

e mo te sei messo a fa' pure sti percorsi...
stai bene allora, pero' ... non esagera' !!! ;)