domenica 5 luglio 2009

Ma che bella serata! molto chiara e poco scura!

Bella serata ad Ossona per la 3^ edizione della "Ciar o Scur ad Ossona sa Cur"; bella serata di sport, ma, e soprattutto anche di incontri: con Luciano “LUCKY73” e con Antonio Capasso, certamente esempio da seguire quest’ultimo, e per la sua passione, e sia per il suo sforzo nel divulgare quella che è poi la passione di molti, laddove mancano punti di riferimento e di informazione alle tante e tante manifestazioni podistiche che animano la nostra zona; senza dimenticare poi l’importante apporto fotografico del “fotografo per eccellenza, Arturo” mosso anch’egli dallo stesso “virus” della corsa con le scarpette da runner. E Lucky? Finalmente ho avuto anch’io il primo “blog point” si certo, sarò stato pure mini, per questa volta, e poi com’è quel detto? Pochi ma buoni? Bella persona Luciano! simpatica e alla mano. Gli auguro tutta la fortuna per le gare a cui tiene in modo particolare.
La gara è stata bella! Era la mia prima competitiva dopo le 5 tappe del Varesotto, e la prima cosa che ho avvertito è stata in me la mancanza di tensione, ma penso che questo sia normale. In una gara a tappe ci si impara a conoscere e a guardarsi anche in “cagnesco” naturalmente sportivamente parlando, ci si cura l’uno con l’altro, mirando alla classifica generale per guadagnare qualche posizione anche tra il 200esimo e il 201esimo! Qui invece è una gara fine a se stessa, ognuno spara le sue cartucce e quello che arriva arriva, c’è poi chi invece la prende come un allenamento settimanale in preparazione di qualche altra gara per lui più importante.
Ecco appunto! Io le mie cartucce le ho sparate tutte, o quasi tutte, al 1^K (3’47”), (avevi ragione Luciano sulla velocità in partenza! analizzando il tutto con Sport Tracks si evince che dopo 170m viaggiavo addirittura a 3’26”, dopo 260m 3’43” per poi scendere di nuovo dopo 440m a 3’32”, follia pura) fino ad ora avevo corso in pista il mio km più veloce in 3’48”! Sara forse stato Lucky che avevo appena dietro alla partenza a spingermi nel …. o forse la sfida gioiosa tra blogger, sarà stata la bella sensazione di avere poca gente davanti allo sparo iniziale! Eravamo si oltre 750 iscritti ma alla competitiva si sono cimentati in 108 (arrivati 103, uomini e donne), o forse ancora è stato l’istinto di mettermi alla prova per capire fin dove riesco a soffrire una volta in crisi! 2^K (4’05”) e qui già avvertivo di averla “fatta fuori dal vaso” 3^K (4’15”), ma la vera crisi è arrivata tra il 4^ e il 5^ km in concomitanza con alcuni tratti di percorso misto, sterrato e sentiero, dove la mia scarsa proprioccettività accentuava lo stato di sofferenza: 4’28” e 4’24” gli ultimi 2 km, con il secondo dove si ritornava su asfalto e dove visibilmente mi riprendevo (energia ed elasticità) superando alcune persone, 4’13” il 6^K e gli ultimi 260m sprintando a 3’52”/km. Distanza totale Gps 6260m col passo di 4’11”/km che è poi il mio ritmo attuale su queste distanze.


Per la cronaca: il mio piazzamento è stato 12^ su 25 di categoria e 48^ assoluto. Luciano: 16^ su 39 di categoria e 32^ assoluto.

La gara è stata vinta da: TROGU GIUSEPPE (Atl Da Paura) 2^ CASTAGNA STEFANO (Atl Magnago) 3^ MAGLIANO FRANCESCO (Pod S.Giovanni). Da segnalare il buon risultato per il migliore della A.R.C. Busto Arsizio presente, Fabrizio Poli, 3^ di categoria su 39 e 5’ assoluto, oltre al ritorno, dopo un periodo di inattività di Roberto Vielmi, 17^ di categoria e 33^ assoluto. Mentre il Road Runners Club Milano si è aggiudicato il 1^ premio come gruppo più numeroso (39) 2^ posto per la Tigre Carpenzago (38) e 3^ Corbettese (35).
Da sottolineare la presenza come Special Guest, oltre che come amico di noi tutti, di Danilo Goffi, il forte maratoneta legnanese che corre per i Carabinieri (2h08’33” il suo PB, terzo classificato a
Rotterdam il 19 aprile 1998) Nel 1991 è stato vincitore del campionato europeo junior dei 10.000 metri in pista a Salonicco (Grecia). 20 maratone disputate di cui 6 in occasioni iridate. Tutto questo ha dato senza dubbio lustro alla manifestazione e ha reso noi onorati nell’essere partecipi.

Leggi QUI alcune mie considerazioni e il commento alla manifestazione fatte sul sito One Marathon For Capasso.

Invece QUI tutte le classifiche, assoluti e di categoria.

Sul fronte allenamenti:
Dopo la gita di ieri a Courmeyeur con amici, dove ho mangiato, tra pomeriggio e sera, un po di tutto: gelati alla panna e alla crema, dolci, pizza, birra (poca) e limoncello (poco) e meno male che il pranzo è stato al sacco, almeno in quello mi sono autoregolamentato con panini, bresaola, prosciutto crudo, acqua naturale e Coca Cola, rigorosamente light!
Questa mattina uscita di 15,21K a 4'54"/km ricevendo delle buone sensazioni post Ossona ma soprattutto post Courmayeur
Inizia domani una settimana importante che mi vedrà impegnato nella JackPotRun di Magnago, manifestazione di richiamo e di fascino.

11 commenti:

bressdicorsa ha detto...

sei diventato un blogger inarrestabile,corri,scrivi da paura.bella li dani

Furio ha detto...

Partenza folle, ma poi si impara; bello incontrarsi.. vieni alla Sgamelaa di fine agosto (26km collinari, ma non troppo.. in Vigezzo)?
Ci saranno anche Kikko e Lucky.

GIAN CARLO ha detto...

Uno dei segreti quando non si è abituati è quello di non partire davanti.
Oggi(anche se vado + piano di qualche anno fa) riesco a partire davanti e a fare subito il RG giusto.

Danirunner ha detto...

BRESS
Eh Eh Eh hai ragione! mi sto divertendo a 360°

FURIO
Vedremo! lo sai che le salite mi fanno paura! anche se pur brevi o poco pendenti. In questo mese e nel prossimo vorrei fare qualche allenamento mirato proprio a quello per potenziarmi un po in vista delle mezze! 26K però sono tanti! mi sa che non li farò nemmeno in piano, max 24!!!

GIANCARLO
Hai ragione pure tu! me l'ha detto anche Lucky dopo l'arrivo!
ma se poi cerco di superarli tutti lo stesso?

Lucky73 ha detto...

Venerdì è stata una bellissima tapasciata camuffata da competitiva, per quello non hai sentito tensione. Io mi sono divertito un mondo perchè arrivo dalle gare in pista dove la tensione era a 1000 .....

Alla partenza sembravi un QUATTROCENTISTA!! Io non ho avuto bisogno dello sportracks :-)))

Mi son detto: se tiene questa andatura vince :-)))

Cmq complimenti, hai superato la pubalgia e ora stai migliorando a vista d'occhio!

Alla prossima!

Danirunner ha detto...

Probabilmente è stata la gara in cui mi sono maggiormente divertito! anche se non ne ho fatte molte fino ad oggi! cmq è stata proprio una bella esperienza!!!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Io se parto troppo veloce poi ne pago il conto!
Comunque bella corsa...

Danirunner ha detto...

PASTEO
Hia ragionissimo Alberto! io infatti il conto l'ho pagato salato, 2K per riprendermi!
Ma sono anche certo che è un errore che rifarò! vedremo già venerdì!!!

Lucky73 ha detto...

Aggiungo che la tua è la classica tattica del "velocista anarchico" che io utilizzo sovente.

L'unica differenza è che tu sei partito più forte del tuo forte :-))

Se oggi valgo 3.54 ...sono partito a 3.45 quindi circa 10 secondi a km meno (che ti assicuro non sono pochi infatti ho avuto un calo)

Tu invece se oggi vali 4.11 dovevi partire a 4.00 ....non a 3.46!!! eh eh ....

Danirunner ha detto...

LUCKY
Il tuo discorso non fa una piega!
In effetti è proprio quello che pensavo in questi giorni, ecco perchè cercherò a Magnago di zavorrarmi alla partenza e rimanere appena sopra i 4’ al 1^ K!
Sono convinto che potrei tenere il passo per tutti i 5k e 700m abbassando quel 4’11” a cui ci arrivo dopo essere partito sempre troppo forte!
Vedremo!!!

Anna LA MARATONETA ha detto...

BELLO, PERò...è LA FILOSOFIA GIUSTA...6 in forma e ti stai divertendo come un matto....fai bene al mondo podistico!!!